0171.385384

» L'ampolla di Asclepio - Il respiro (1)

Tra un colpo di tosse e l'altro...

di Roberto Merante, medico e maestro di M.T.C. e William Giordano, massaggiatore qualificato

Quella sera di inverno ero il primo a giungere alla sede del club di Asclepio. Provai subito una sensazione strana uscendo dal freddo e dalla nebbia per essere abbracciato da una sensazione di calore e tranquillità.
Subito il nostro Maitre, (un uomo impenetrabile di nome John, con un aria serena ma distaccata da perfetto inglese) mi comunicò che Wilhelm non sarebbe venuto ma che mi aveva lasciata una lettera.
Dopo essermi sprofondato nella poltrona più comoda mi accinsi a leggerla:

Caro Thomas,
anche se non potrò esserci a causa della solita influenza di stagione ti voglio far partecipe di una mia riflessione sapendo quanto ci tieni alle nostre chiacchierate. Premetto che l'ho scritto tra un colpo di tosse ed un altro e pertanto ti risulterà facile comprendere il perché di tale riflessione.
A presto

Il respiro
Respirare, l'atto più semplice naturale e profondo che l'uomo, in compagnia di ogni altra forma vivente presente sulla terra, compie in modo naturale migliaia di volte ogni giorno e ogni notte non rendendosene quasi conto , piccola operazione questa. Così semplice e nello stessso tempo così importante che ci accompagna costantemente durante tutto il tempo che la vita stessa ci concede su questo nostro bellissimo pianeta azzurro chiamato terra.
Ogni movimento del nostro corpo, ogni emozione, ogni nostro più intimo pensiero è legato a filo doppio al respiro, il quale comunica con noi attraverso il ritmo scandito dal nostro vissuto sia esso di amore di odio di paura ansia o sessualità chiedendoci solo di condividerle con lui che in cambio ci dona parte dell'energia a noi necessaria che ci consente poi di assaporarle.
Il respiro si presenta con tutta la sua forza e drammatica necessità al neonato nel momento della nascita, contrassegnando quegli attimi in modo decisamente spiacevole ma rivelandosi poi con tutta la sua importanza e bellezza aprendo al piccolo le porte verso una nuova vita, fungendo da interscambio con la materialità del mondo sottoforma di aria che entra ed esce dal suo corpicino offrendogli il miracolo della vita.
Ogni nostro stato d'animo positivo o negativo che possa essere è scandito dal ritmo del nostro respiro, ed essendo una delle principali funzioni vitali insieme al nostro cuore e tutto il resto, sviluppa sintonia e interazione con molti aspetti del nostro corpo e la nostra anima deducendone quindi che un sano e naturale respiro assicurano un buon equilibrio psicofisico, salute e gioia di vivere.
Il respiro quindi consapevolmente o inconsapevolmente condiziona e viene condizionato dal nostro stato d'animo positivo o negativo che sia, dalla nostra salute e da ogni tipo di attività fisica, sia che il nostro cuore batta a 180 battiti al minuto dopo aver corso all'impazzata, sia che siamo raccolti in un momento tutto nostro di meditazione o di preghiera o durante il sonno profondo e ristoratore della notte, il respiro non chiede mai nulla, svolge il suo lavoro in modo perfetto e naturale, non tradendoci mai.
Quando guardo la persona distesa sul lettino o su futon poco prima di un trattamento, sento il movimento e l'alternanza del suo respiro , se respira di petto o di pancia, e ciò mi permette di capire e, valutare in parte il suo stato fisico e, perchè no, psicologico. Osservare il tipo di respiro mi da delle informazioni importanti su come si approccia alla vita e al trattamento che sto per iniziare permettendomi di interagire con lui nel modo piu appropriato.
Per questo motivo, inizio tenendo il palmo delle mani poggiato delicatamente sul ventre del cliente prima della sessione di massaggio, in modo da stabilire un primo contatto con la persona sul lettino e interscambiando con lui sensazioni ed energia: ricevo in tal modo buoni indizi per poi approcciarmi con il metodo più adeguato ed eventualmente con tecniche di respirazione guidate nel caso ci siano particolari tensioni da allentare , o semplicemente per rilassarlo
.

E' per questa ragione che durante una qualsiasi sessione di massaggio, dallo Shiatsu al Tui Na al massaggio Thai , per me è importante portare l'attenzione al respiro e fare compiere respiri giudati profondi poiché questo consente al mio lavoro di andare molto più in profondità e al cliente di interagire con me senza particolari tensioni.
Il respiro è anche il più semplice ed efficace strumento per portare la propria attenzione sul qui e ora, non dimenticandoci mai che è lui che si presenta per primo nel momento in cui veniamo al mondo ed è sempre lui l'ultimo ad andarsene quando la morte si presenta.
Wilhelm Schneider

"E' vero", pensai " troppe volte come medico valuto il respiro solo come mezzo che il corpo ha per assumere l'ossigeno vitale per le cellule ed eliminare l'anidride carbonica con l'aria che espiriamo. Certo dal punto di vista fisico l'equilibrio di tutto il funzionamento del corpo, in particolare del nostro cervello e del nostro cuore, dipende dal corretto equilibrio di tali gas nel sangue. Sono tanti gli stati emotivi che ne modificano il ritmo regolare e che possono alterarlo e rilevare lo stato di disagio della persona."
Mi venne poi in mente di aver visto in internet alcuni video di giovani che respirando velocemente e profondamente si provocavano uno stato di alterazione mentale che arrivava fino alla perdita di coscienza. Già, nell'illusione di aumentare l'ossigenazione del sangue abbassavano in tal modo il livello dell'anidride carbonica, cambiando di conseguenza l'equilibrio chimico del sangue. L'alcalosi respiratoria (come si vede nelle crisi di panico prolungate) provoca prima formicolii agli arti ed una progressiva rigidità di tutti i muscoli. Tale quadro può veramente essere pericoloso in presenza di alterazioni cardiache o neurologiche di cui magari non si è a conoscenza.
Ragionando in questo modo non potei fare a meno di sorridere pensando alla mia fortuna di avere un amico così profondo, in grado di riportarmi con semplicità al senso profondo della vita.



© Copyright 2019 - Tutti i diritti riservati
Edizioni Corpo Mente Spirito
P.Iva: 03111370049