0171.385384

» L'ampolla di Asclepio - Il dolore e le emozioni

Le 5 emozioni nella Medicina Tradizionale Cinese

di Enrico Colmi, medico e maestro di Taijiquan e Baguazhang

WU XING: 5 ELEMENTI (o 5 MOVIMENTI)

Nel sistema bioenergetico cinese, come nella Medicina Tradizionale Cinese (MTC), tutti i fenomeni naturali si possono ricondurre a 5 elementi fondamentali. In effetti il termine cinese WU XING si può tradurre come "5 movimenti".

Questa interpretazione aiuta a ben comprenderne le caratteristiche dinamiche in una successione ciclica:

ACQUA come fase iniziale e finale di ogni ciclo, la riserva da cui attingere per intraprendere la realizzazione di qualsiasi tipo di azione.

LEGNO come fase di avvio dell'azione, crescita, risalita.

FUOCO come espansione massima e realizzazione, compimento dell'azione.

METALLO come ripiegamento, chiusura, ritorno. L'azione si è esaurita e ci si prepara per un nuovo ciclo che ripartirà dall'acqua.

TERRA come elemento centrale, stabilizzante, di equilibrio fra le diverse fasi dinamiche.

 

Come esempio si può prendere il ciclo naturale di una pianta nelle diverse stagioni:

in inverno abbiamo il seme, che contiene in sé la potenzialità della pianta, che cresce in primavera, produce i frutti d’estate, perde le foglie d’autunno, si riposa d’inverno per poi ripartire con un nuovo ciclo. La terra nutre la pianta e ne regola il suo sviluppo, esercitando la sua azione in particolare nei periodi di cambio di stagione.


I 5 ELEMENTI E L’UOMO

I Cinesi migliaia di anni fa crearono una visione olistica del mondo, dove ogni fenomeno singolo si può spiegare secondo principi universali e si può collocare in relazione agli altri fenomeni.

Come per tutti i fenomeni naturali anche l’uomo risponde alle leggi naturali che regolano i rapporti fra i 5 elementi.

Così per ogni elemento si associano un organo, un viscere, un tessuto, un organo sensoriale, i quali a loro volta si mettono in relazione con le caratteristiche dell’elemento associato: colori, stagione, clima, ecc.


LE 5 EMOZIONI

Anche l'espressione psichica dell'individuo, sotto forma di emozioni, nella MTC si può ricondurre alla teoria dei 5 elementi. A differenza dell'approccio psichico della medicina occidentale, nella MTC ogni emozione si pone in relazione con un determinato elemento e di conseguenza con i diversi fenomeni che ad esso si associano:

- all'esterno: colori, stagioni, condizioni climatiche, ecc.

- all'interno: organi, visceri, tessuti, organi sensoriali.

Si ha così una visione globale della sfera psichica in cui ogni reazione che avviene nella sfera emotiva si può interpretare come risposta ed interazione con gli altri fenomeni secondo i principi e le leggi dei 5 elementi. In questo quadro si inseriscono, ad esempio, le risposte emotive alle diverse condizioni climatiche (meteoropatia), o la relazione fra organi e visceri e particolari emozioni (reazioni psicosomatiche).

A proposito delle leggi che regolano i rapporti fra i 5 elementi, trattandosi di argomento piuttosto complesso, in questa sede si farà riferimento soltanto alla legge di risonanza o affinità, in base alla quale i fenomeni in relazione ad un determinato elemento interagiscono fra loro con un meccanismo di rinforzo (su base funzionale-energetica).


EMOZIONI POSITIVE E NEGATIVE

Per la MTC lo stato di salute o benessere si identifica con una situazione in cui l’energia fluisce liberamente in tutto il corpo e l'individuo è in grado di armonizzarsi col mondo esterno. Per quanto riguarda la sfera psico-emotiva, se l'energia scorre liberamente si ha la possibilità di esprimere le emozioni proprie di ciascun elemento (o organo) collegato. Sono queste le emozioni considerate positive, quelle che arrecano senso di piacere e di appagamento.

Al contrario, quando per una qualsiasi ragione, interna o esterna all'individuo, l'energia non è libera di fluire, si ha un blocco nell'espressione dell'emozione che si trasforma ed anziché recare piacere, provoca senso di malessere e di scontento (emozione negativa). Il senso di disagio che si prova, che può arrivare fino alla vera e propria sofferenza psichica, è l'equivalente a livello emozionale di quello che il "dolore" rappresenta a livello fisico. È questo il sintomo, la spia di qualcosa che non funziona; il fine primario nella MTC è quello di individuare ed eliminare la causa reale del disagio, associando eventualmente un intervento anti-dolore per attenuare lo stato di malessere dell’individuo.



ESEMPI PRATICI (secondo la MTC)

Trattare i problemi psichici legati alle emozioni negative rappresenta uno degli elementi essenziali della MTC. Non si può pertanto sintetizzare in poche righe. Prenderemo soltanto qualche esempio per chiarire quale è l'interpretazione e l'approccio della MTC in alcune situazioni.

Ad ogni elemento è collegata un'emozione positiva ed una negativa. Prediamo ad esempio l’elemento metallo e l'organo polmone. I polmoni rappresentano sul piano emotivo il rapporto che a livello individuale si stabilisce col mondo esterno, con l'ambiente che ci circonda, con "gli altri": se l'energia scorre liberamente e si ha un buon rapporto, questo comporta un aprirsi alle relazioni, una facilità di scambio con gli altri, un senso di piacere nei contatti umani. Al contrario se questo equilibrio si rompe (un esempio può essere un trauma psichico grave, come la perdita di una persona amata, oppure una grave delusione, sentimentale o sul lavoro), l'individuo può chiudersi, ritirarsi in se stesso, con una serie di sfumature emotive che vanno dalla tristezza e malinconia alla depressione, fino a portare nei casi più gravi fino al suicidio.

Al fenomeno psichico si associa una reazione somatica precisa: se la persona aperta apre i propri polmoni e respira pienamente, il depresso tende a chiudere il petto e ad incurvarsi, limitando la propria respirazione al minimo. Da qui la somatizzazione che può condurre a problemi fisici a livello delle vie respiratorie, fino a patologia specifiche (una volta si associava la tisi alla depressione ed alla tendenza al suicidio e un esempio di questo tipo può essere il poeta Leopardi). Va detto che la relazione può andare nell'altro senso, cioè problemi gravi alle vie respiratorie possono predisporre ad un atteggiamento di chiusura a livello psichico ed inoltre si possono creare dei circoli viziosi per cui le due situazioni, fisica e psichica, si alimentano a vicenda.

In questi casi in MTC si può intervenire (se la situazione non è ancora particolarmente grave) agendo sulla sfera funzionale del polmone, agendo col meccanismo detto di tonificazione (ovvero dare energia al polmone).


ESEMPI PRATICI (secondo il GI Gong cinese)

Per la MTC ed in genere per la visione taoista, le emozioni non sono altro che una forma particolare di energia, collegata per affinità all'elemento e all'organo corrispondenti. In particolare le emozioni avrebbero un'onda vibrazionale simile a quella dei suoni e dei colori. Come è visibile dalla figura che riassume i collegamenti fra gli elementi ed i diversi fenomeni ad esso collegati, vi sono dei colori che possono armonizzare o turbare l'equilibrio emotivo (a seconda delle condizioni del soggetto). È altrettanto evidente che determinati suoni (prendiamo ad esempio i diversi tipi di musica) possono modificare le condizioni psichiche soggettive, arrecando secondo i casi sensazioni piacevoli o sgradevoli.

I Cinesi hanno inoltre elaborato una serie di esercizi basati su suoni particolari che hanno l’effetto di armonizzare l’energia psichica dei diversi organi. Mettendo insieme suoni particolari (definiti dal Maestro Mantak Chia "guaritori" o "del benessere"), con la visualizzazione dei colori ed esercizi fisici volti ad attivare l’energia specifica dei diversi organi, sono stati creati esercizi di "gi gong" con lo scopo di armonizzare l’energia emotiva dei diversi organi, trasformando così le emozioni negativa in emozioni positive.


Schema del suono dei polmoni:

3.2.1 Polmoni: SSSSSSSSSSS - Primo suono del benessere
- Organo associato: intestino crasso
- Elemento: metallo
- Forza attiva: contrarre/restringere
- Stagione: autunno
- Colore: bianco
- Emozione negativa: dispiacere e tristezza
- Emozione positiva: coraggio, certezza, rettitudine e precisione
- Parti del corpo: torace, parti interne delle braccia e pollici
- Sensi: olfatto (naso) e tatto (pelle)
- Gusto: piccante
- Suono: SSSSSSSSSSS (lingua dietro i denti)

© Copyright 2019 - Tutti i diritti riservati
Edizioni Corpo Mente Spirito
P.Iva: 03111370049